Video in primo piano
PONI UNA DOMANDA
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
calendario lunare
Gi
Calendario lunare: orto e giardino sotto la luna di marzo
Inviato da Redazione GI il 22-02-2011 15:30
Derek_5

In giardino: in fase calante, gli alberi a fioritura precoce vanno concimati con prodotti a lenta cessione solo quando la fioritura è già terminata. Concludete le potature di alberi e arbusti entro la metà di marzo prima che la vegetazione entri nella sua fase attiva. In luna crescente, piantate le bordure di piante perenni, in terreno ben sciolto e fertile, dopo aver verificato che l’acqua defluisca bene. Sempre in luna crescente seminate la gazania, ottima soluzione per bordure a lungo in fiore resistenti all’aridità estiva: seminatela in casa, in vasetti o semenzai, per trapiantarla in bordura a fine di aprile.

Nell’orto e nel frutteto: in luna calante trapiantate all’aperto bietole, lattuga, radicchio, valeriana, cipolla e aglio; interrate topinambur e rafano. Effettuate la semina delle patate per ottenere a breve le patate novelle da consumare subito. In luna crescente seminate all’aperto bietole, carote, piselli, ravanelli e trapiantate asparagi, cavoli cappucci, lattuga a cappuccio e mettete a dimora le piante da frutto.

In casa e in balcone: in luna calante mandate a riposo le orchidee, diradando le innaffiature; in fase crescente, in balcone allestite le nuove fioriere con piante annuali stagionali e seminate nasturzio e pisello odoroso ai piedi di graticci e reti dove possano arrampicarsi gli steli di queste belle annuali sarmentose.

Il cielo del mese
La luna nuova è nella notte del 4 marzo. Nel cielo serale di questo mese le costellazioni invernali cominciano a declinare verso sud-ovest. Da est la primavera si annuncia con l’arrivo della stella Spica nella costellazione della Vergine.

Il 21 marzo la durata del giorno e quella della notte saranno uguali: è l'equinozio di primavera, come quello d’autunno, uno dei due momenti dell’anno in cui luce e buio sono in perfetto equilibrio (la parola equinozio deriva dal latino “aequus nox”, notte uguale). Astronomicamente l’equinozio di primavera (chiamato anche Vernale) è il momento in cui il sole si trova al di sopra dell’equatore celeste. Le antiche tradizioni ci offrono miti legati alla primavera, che hanno al loro centro l'idea di un sacrificio a cui succede una rinascita: il ritorno della vita.

La pianta di marzo
La magnolia stellata è precoce e le basta un raggio di sole marzolino per aprire i larghi fiori bianchi. Ha crescita lenta e sviluppo modesto: è ideale anche in terrazzo se potete offrire un contenitore alto, e se avete la certezza di non farle soffrire la sete in estate perché è sensibile alla siccità.

Calendario Lunare

CRESCIAMO INSIEME
CERCA NEL PORTALE
LA RIVISTA