Video in primo piano
PONI UNA DOMANDA
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
coltivare l'orto
Gi
Patate: rimedi contro le infezioni
Inviato da Redazione GI il 11-10-2011 14:15
Patate_ridimensionare

La patata è molto adattabile, ma preferisce i terreni sciolti e ricchi di humus. Si interrano in dicembre i tuberi- seme delle patate precoci (pronte ad aprile) e in marzo-aprile quelle da raccogliere in agosto-settembre. Si piantano alla profondità di 5-10 cm, distanziati di 20-40 cm, su file distanti 60-100 cm. Sono pronte per la raccolta quando gli steli appassiscono.


Una delle malattie più insidiose che può colpire i tuberi è la peronospora, dovuta a un fungo (Phytophthora infestans) le cui spore viaggiano nell’aria e nelle gocce d’acqua, favorite da condizioni di clima umido e tiepido. Si formano macchie scure sui germogli e lungo i margini fogliari, che si allargano facendo sbiadire e poi morire le foglie. Attraverso gli steli, l’infezione arriva ai tuberi: quelli già maturi si difendono, ma quelli giovani sono destinati a soccombere.


La peronospora deve essere controllata tempestivamente, altrimenti si può espandere a pomodori e altri ortaggi. La prevenzione si effettua con poltiglia bordolese altri fungicidi rameici.


La scabbia della patata, invece, è una malattia crittogamica non molto pericolosa, che rovina il tubero solo in superficie. Essendo dovuta a terreni alcalini e calcarei, il rimedio consiste nel miglioramento del pH e della struttura del suolo.