Video in primo piano
PONI UNA DOMANDA
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
piante da appartamento
Gi
Le piante di marzo su balcone e terrazzo
Inviato da Redazione GI il 05-03-2012 11:44
Anemoni

Dalla manutenzione dell’impianto di irrigazione all’acquisto di scorte di terriccio; dalla pianificazione degli spazi alla concimazione primaverile; dai fiori che già colorano il balcone (anemoni, primule, giacinti) a quelli che lo coloreranno con tinte esotiche. Marzo è un mese importantissimo per i lavori di giardinaggio sui nostri balconi, perché è ora che mettiamo le fondamenta di quella casa fiorita che siamo abituati a chiamare primavera.

 

Pulizia e manutenzione del balcone

• Prima ancora di mettersi alla ricerca di piante e fiori che possano festeggiare il ritorno della bella stagione sarà importante occuparsi della manutenzione del balcone o terrazzo.

• In particolare a marzo, se il clima è ragionevolmente mite, occorre rimettere in attività l’impianto di irrigazione automatico, verificandone il corretto funzionamento; spesso occorre ripulire o sostituire i gocciolatori, i cui minuscoli forellini si intasano a causa dei piccoli depositi di calcare durante la pausa invernale. 

 

La concimazione primaverile

• Da marzo in poi ricomincia un regime nutritivo indispensabile sia nell’immediato sia per dare energia alle piante che sbocceranno in estate. Per limitare il lavoro di concimazione primaverile ed estiva, soprattutto quando avete molti vasi con arbusti o composizioni miste, preferite il concime a rilascio graduale: si tratta di un preparato in formula granulare a cessione programmata.

• La sostanza fertilizzante è incapsulata in materiali termosensibili che, in base alla temperatura, rapportata con l’umidità, tendono a dilatare la propria superficie porosa. A quel punto, per osmosi tramite le particelle d’acqua, il fertilizzante viene rilasciato nel terreno. Analogamente si comportano le pastiglie o pillole, il cui potere fertilizzante viene attivato dall’acqua delle irrigazioni.

• Si tratta di formulazioni particolarmente comode per le piante in vaso, in quanto non comportano dosature di liquidi né esiste il rischio di sovradosaggio. Una volta inseriti nel terreno, i granuli o le pastiglie rilasciano nutrimento per diverse settimane. Segnate sul calendario quando le avete somministrate, per sostituirle dopo due mesi. 

 

Suggerimenti: fioriture esotiche in casa

Ixora Bella pianta che nei climi miti può crescere anche all'aperto

Ibisco Fiori enormi, praticamente tutto l'anno, anche in inverno

Crossandra Bel fogliame verde scuro, fiori rosa o bianchi

Anthurium Non sono fiori ma foglie colorate (il fiore è quello bianco e tubolare che emerge dalla spata colorata)

M.Pagani

 

 

CRESCIAMO INSIEME
CERCA NEL PORTALE
LA RIVISTA