Video in primo piano
PONI UNA DOMANDA
il fiore
Gi
Peonie: consigli per una fioritura splendida
Inviato da Redazione GI il 14-05-2012 12:22
Peonia_7df0eb07

Le peonie,che nel vocabolario dei fiori significano timidezza e pudore, vivono a lungo, ma spesso non si rispettano quegli accorgimenti minimi che garantiscono ricche fioriture; per mantenerle belle occorre anzitutto scegliere la tipologia corrispondente alle condizioni a disposizione in termini di spazio, ma anche evitare di potarla troppo, ma non solo…

 

 

 

 

1. Le peonie (si veda anche La coltivazione delle peonie) a radice nuda si piantano da ottobre a marzo (si presentano con un fascio di radici carnose); gli esemplari venduti in vaso possono essere messi a dimora in qualunque periodo, tenendo presente che quelli già fioriti, alle fiere di primavera e nei garden center tra aprile e maggio, non possono rifiorire nuovamente: al massimo potranno aprire i boccioli presenti sull'esemplare, se coltivato in condizioni idonee.

 

2. Trovare in giardino o in terrazzo una zona fresca, parzialmente ombreggiata o in ombra totale in estate ma al sole in inverno e inizio primavera, per esempio sotto un albero dalla chioma leggera e luminosa. Le posizioni molto calde sono dannose per queste piante e soprattutto per quelle arbustive, che apprezzano invece il clima fresco e umido tipicamente collinare. Il gelo, invece, non è un problema; resistono a temperature molto basse in quanto sono in riposo vegetativo.

 

3. Non far mancare un terreno fertile e leggero, apportando ogni anno a fine inverno granuli di stallatico maturo; se il terreno è argilloso occorre effettuare ogni anno a fine autunno delle bucature con le punte del forcone facendo penetrare terriccio fertile misto a sabbia per favorire la corretta aerazione delle radici.

 

4. Non far mai mancare acqua al terreno, che deve rimanere sempre leggermente umido anche in piena estate ma non fradicio (attenzione ai ristagni a livello radicale), e spruzzare acqua ogni sera sul fogliame, nel periodo caldo, per mantenere una corretta umidità locale.

 

(maggiori approfondimenti su "Peonie, bellezze senza tempo", di L.Lombroso, n.5, 2012)

 

CRESCIAMO INSIEME
CERCA NEL PORTALE
LA RIVISTA