Video in primo piano
PONI UNA DOMANDA
piante da giardino
Gi
Un giardino colorato a luglio
Inviato da Redazione GI il 03-07-2013 12:30
Stamen-bloom-fuchsia-nature-pink-plant-flower-2295843_7b593cf4

In questo periodo le fioriture abbondano, ma le piante fiorite non sono le uniche a dare pieno sfoggio di sé. Se volete una moltitudine di colori nel vostro giardino o sul balcone, ecco alcune varietà che spiccano a luglio.

 

La hoya
La Hoya carnosa viene chiamata “fiore di cera” o “fiore di porcellana” perché i fiori sono piccole stelle bianche con il centro rosso. Sono profumatissimi, soprattutto verso sera. Compaiono in primavera-estate, in infiorescenze fino a 10 cm di diametro.

• Anche le foglie sembrano scolpite nella cera: possiedono un rivestimento ceroso che, nelle zone d’origine, le protegge dai raggi del sole e dai marciumi dovuti alle piogge torrenziali.

Rampicante dai fusti che si allungano fino a 2 m, va allevata in modo che si arrampichi su un traliccio o una cupola. Attenzione: radica ai nodi.

• Vuole un’esposizione molto luminosa, ma senza raggi solari diretti. Sopporta bene fino a 35 °C, ma resiste solo fino a 13 °C e in inverno deve vivere in una stanza fresca per indurre la fioritura.

Va rinvasata quando tutto il terriccio viene occupato, con metà torba e metà terriccio di foglia con una parte di sabbia. Ottimo drenaggio sul fondo.

Va bagnata poco ma con regolarità in estate, appena il terriccio è asciutto. In inverno basta un po’ d’acqua ogni 25-30 giorni. Si concima da maggio a settembre ogni 15 giorni con un prodotto liquido ad alto contenuto di potassio.

• Lo stelo fiorale non va mai tagliato, perché è sempre lo stesso stelo a produrre altre infiorescenze nell’arco della stagione e di anno in anno.

 

L’Ottuinia
• Ideale da porre sulle rive del laghetto in zone a clima non troppo freddo (soffre sotto lo zero) durante l’inverno l’ottuinia (Houttuynia cordata ‘Variegata’) si espande velocemente nell’arco di una sola stagione, colonizzando tutta la sponda umida con il bel fogliame variegato di crema e di carminio e impedendo la nascita delle infestanti.

• Il terreno deve essere soffice, fresco, umido o anche semi-inondato. La posizione preferita è a mezz’ombra; in pieno sole bisogna mantenere la terra sempre ben umida.

• Si pianta in marzo-aprile o in settembre-ottobre, disponendo i rizomi in orizzontale a 10 cm di profondità.

• Se si dovesse espandere oltre il desiderato, conviene estirparne alcune piante, dividendo i rizomi e ripiantandole in altri punti.

 

Cosa potete comperare ora?
Secondo l’esposizione di cui disponete, impatiens e vinca, fucsie, begonie, felicia, scaevola, torenia (a nord), petunie, mini-bells e surfinie, tageti, salvia splendens, gerani (non i gerani imperiali, già a fine fioritura), portulacche, lantane, margherite ma non gazanie né zinnie (a sud).

CRESCIAMO INSIEME
CERCA NEL PORTALE
LA RIVISTA