Video in primo piano
PONI UNA DOMANDA
coltivare l'orto
Gi
Coltivare fragole in vaso
Inviato da Redazione GI il 10-06-2014 16:36
Fragole_cassone_656185a5

Coltivare le fragole in vaso non solo è possibile, ma è anche facile! Basta, infatti, fornire loro il giusto substrato e le vostre piantine vi regaleranno frutti per tutta la stagione.

 

Seminare le fragole o comprare le piantine?
Per coltivare le fragole, sia in vaso sia nell'orto, si può partire dalla semina o dall'acquisto delle piantine. Nel primo caso bisogna però partire a gennaio, mentre risulta più comodo, soprattutto per chi non è esperto, partire dalle piantine acquistabili in tutti i vivai.

Nell'acquisto, fate attenzione alla varietà che scegliete: le più antiche sono più abbondanti ma fruttificano solo un mese, mentre gli ibridi più recenti hanno il pregio di fruttificare per tutta la stagione, fino all'autunno.


Trapianto nel vaso definitivo
Una volta che avrete le vostre piantine, scegliete il vaso in cui posizionarle: dev'essere abbastanza grande e profondo, ma non c'è nemmeno bisogno di esagerare. Quello che è importante è il tipo di substrato, che dev'essere ricco di potassio e fosforo.

Nel metterle a dimora definitivamente - considerato che le fragole sono una coltivazione pluriennale - costituite un substrato composto da terriccio universale, torba e perlite o altro materiale inerte, nelle percentuali 40-40-20. Questo risulterà ottimale perchè avrà all'interno i nutrienti necessari e garantirà un buon drenaggio. Il ristagno idrico, infatti, è uno dei principali problemi riscontrabili nella coltivazione delle fragole in vaso.

 

Una volta pronto, mettete tutto il terriccio nel nuovo e definitivo vaso, dopo di che procedete a creare delle buchette; svasate le piantine e - prima di inserirle - aprite con la mano l'apparato radicale nella parte inferiore, per aiutarle nel riambientarsi e farle attecchire con più facilità.

Abbiate cura di non metterle troppo in basso e rincalzate bene il colletto per non lasciare all'esterno parti delle radici, se necessario rincalzate leggermente, anche per dare stabilità alla piantina. Pressate leggermente.

Per rinforzare le difese e migliorare le qualità del terreno, inoltre, potete seminare dei tageti nello spazio libero: interratene alcuni a pochi millimetri di profondità e avrete una maggiore sicurezza riguardo protezione e nutrizione.

 

Termiante irrigando, dando il tempo al terreno di bagnarsi (essendo "nuovo" all'inizio può risultare un po' idrorepellente).


Posizione, esposizione, cure colturali delle fragole
Posizionate dunque la vostra pianta in una zona luminosa ma non esposta a sud, in modo che non riceva per troppo tempo la luce diretta del sole.

Le cure di coltivazione sono poi davvero poche: irrigate ogni qual volta vedrete il terreno asciugarsi, concimate con un prodotto adatto di mese in mese e prestate attenzione che non venga attaccata da malattie o parassiti.

 

Moltiplicare le fragole
Se volete moltiplicare le vostre piante sarà sufficiente dare loro abbastanza spazio intorno: le fragole, infatti, si riproducono per stoloni. Ciò significa che i rametti, una volta toccato il terreno, tendono a ramificare, generando una nuova piantina.

 

Ecco il nostro video tutorial sulla coltivazione delle fragole in vaso:

 

Ed ecco quello sulla propagazione delle fragole:

CRESCIAMO INSIEME
CERCA NEL PORTALE
LA RIVISTA