Video in primo piano
PONI UNA DOMANDA
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
il fiore
Gi
Ciclamini: varietà e colore
Inviato da Redazione GI il 18-11-2014 14:46
Ciclamino_b62e1f1d

Fra le fioriture da apprezzare in questi mesi freddi i colorati ciclamini sono quasi insostituibili. Facili da coltivare, assicurano un tono più vivace ai vostri giardini ma anche a terrazze e balconi. Dovete solo scegliere!

 

Specie e varietà italiane:

In Italia crescono spontaneamente tre specie di ciclamini, i cui i tuberi possono essere reperiti facilmente nei vivai specializzati in piante bulbose.


- Il Cyclamen hederifolium, chiamato anche C. neapolitanum, è uno dei più resistenti e facili da coltivare in giardino, dove si riproduce autonomamente distribuendo i suoi semi. Le radici spuntano nella parte superiore del tubero e non sulla parte inferiore, che resta infatti liscia: fate attenzione dunque a non interrare i nuovi tuberi nel verso sbagliato, causa che potrebbe determinare la morte della pianta. Le foglie sono raccolte in ciuffi, di dimensioni molto variabili, da triangolari a cuoriformi, disegnate, da verde a verde scuro.Il periodo di fioritura inizia da fine agosto proseguendo per tutto ottobre e novembre; i colori vanno dal bianco al rosa pallido fino ad arrivare a tinte più scure. I fiori spuntano poco prima delle foglie, dalle quali sono prontamente seguiti. Queste ultime rimarranno verdi per tutto l’inverno, prima di appassire in conseguenza dei primi caldi estivi.  I tuberi molto grossi possono produrre fino ai 50 o 60 fiori. Cresce meglio sotto la parziale ombra di un albero deciduo, dove potrà godere di un terreno ricco in sostanza organica. Questa specie risulta alquanto tollerante alle basse temperature.
 
- Il Cyclamen repandum fiorisce dalla fine della primavera all’inizio dell’estate, con fiori che vanno dal rosa al magenta. Questa specie può preferisce la coltivazione in piena terra, in posizioni ombreggiate senza disdegnare anche l’accumulo di aghi di pino. I suoi tuberi, di dimensioni ridotte, emettono le radici nella parte inferiore. Le foglie di colore verde scuro presentano in genere delle chiazze grigio-verdi.

- Il Cyclamen purpurascens, chiamato anche C. europaeum, è l’ unico a fioritura estiva e cresce spontaneamente negli spazi d’ombra tra le rocce e i boschi dell’arco alpino. È uno dei pochi ciclamini profumati. Facilmente coltivabile in vaso, trae estremo beneficio da un terreno arricchito con lettiera di foglie. Le radici tendono a crescere da tutta la superficie del tubero, che ha comunque dimensioni ridotte. I fiori, simili a quelli del C. hederifolium, hanno un colore rosa carminio.



Varietà straniere:

Altri ciclamini che potete sperimentare nella coltivazione dei vostri giardini e balconi sono: il Cyclamen africanum, che possiede un tubero a rapida crescita e bisogna dunque ricordarsi di fornirgli un vaso adeguato alle sue dimensioni; il Cyclamen coum, con i suoi fiori compatti, leggermente schiacciati e a forma tondeggiante; l’ormai raro ciclamino bianco endemico dell’isola di Creta (Cyclamen creticum); infine il Cyclamen persicum, il progenitore di tutte le coltivazioni presenti oggi sul mercato.