Video in primo piano
PONI UNA DOMANDA
il fiore
Gi
Montbretia: la pianta del "falso zafferano"
Inviato da Redazione GI il 10-03-2016 12:00
Schermata_2016-03-17_a_14.35.17_e81123ad

La Montbretia o Crocosmia è un bulbo dai graziosi fiori rossi o arancioni, che presenta il pregio di fiorire in estate e a inizio autunno. Originario dell’Africa Meridionale, dove ancora fiorisce nelle praterie selvagge della regione del Limpopo, è stato importato in Europa come specie ornamentale ma, in Irlanda, è ‘fuggito’ dai giardini, trovando nelle brughiere un ambiente ideale, tanto da diventare ormai parte della flora autoctona. Così questo immigrato clandestino è oggi diffusissimo persino nelle selvagge lande torbiere del Connemara, insieme alle eriche e alle ginestre.

La curiosità del doppio nome è legata al botanico francese Coquebert de Montbret, al quale fu dedicata questa pianta, mentre l'altro nome Crocosmia viene dal greco Krokos, il nome della pianta dello zafferano, perché le foglie, se bagnate, emettono una fragranza che ricorda appunto questa spezia, ricavata dallo stimma di Crocus sativus, un croco coltivato soprattutto nelle Marche e in Abruzzo.

Per avere altre fioriture di fine estate è consigliabile affiancare alla montbretia altre bulbose quali la Nerine e la fresia. Anche la canna d'India nei climi miti e nelle zone soleggiate non farà mancare qualche bel fiore fino a ottobre inoltrato. 

 

 

(A cura di Lorena Lombroso - Pubblicato su Giardinaggio 3/2012)

CRESCIAMO INSIEME
CERCA NEL PORTALE
LA RIVISTA