Video in primo piano
PONI UNA DOMANDA
FAQ
People
orchidea wanda
Inviato da Fabrizio il 09-02-2013 09:25
Buongiorno, vorrei sapere come devo curare la mia wanda, che non sono più riuscito a far fiorire e che ha le foglie che ingialliscono e cadono. Attualmente, tengo la pianta appesa e a radici nude, vicino a una finestra esposta a nord est. Grazie
Tibiletti

Risposta dell'esperto

Inviato da Elena Tibiletti

La vanda va tenuta accanto a una finestra esposta a est, sud o ovest, con buona illuminazione, e solo in estate al riparo dai raggi solari diretti e anche all’aperto. Teme il freddo e desidera una temperatura di 22-27 °C. L’aria dovrebbe essere in continuo movimento. Necessita di molta umidità ambientale: bisogna vaporizzarla ogni giorno (anche due volte in estate) e annaffiarla ogni due-tre giorni, senza inzupparla, fatta eccezione per il periodo successivo alla fioritura quando due settimane di riposo dalle annaffiature sono indispensabili. Somministrate concime specifico per orchidee ogni 10-15 giorni nell'acqua di annaffiatura a partire da un mese dopo la fine della fioritura. Come contenitore le zattere o i cestelli sospesi sono ideali, mentre il vaso di plastica o terracotta deve avere un ottimo drenaggio. Il substrato ideale è la corteccia di pino (“bark”), ma anche ghiaia, carbone di legna, ciottoli o pomice vanno benissimo; l’optimum sarebbe una miscela di corteccia, carbone e pomice in parti uguali. Non gradisce trapianti frequenti, basta aggiungere nuovo substrato fresco sopra il vecchio, senza togliere gli esemplari dai vasi o dalle zattere. Se il rinvaso fosse necessario, attenzione alle radici che, se vengono spezzate, marciscono.

CRESCIAMO INSIEME
CERCA NEL PORTALE
LA RIVISTA