Video in primo piano
PONI UNA DOMANDA
FAQ
People
Prevenzione alberi da frutto
Inviato da Giuseppe il 22-04-2013 19:42
P1040265_1c3505c4
Salve. Il terreno in mio possesso (in zona ai piedi dell'Etna) è principalmente limoneto con circa 15 alberi da frutto: pesco, susino, albicocco, ecc ecc. Ho trattato gli alberi totalmente sfogli in autunno con poltiglia bordolese dato che qualcuno presentava dei funghi, debellati positivamente con un solo trattamento. Attualmente i predetti alberi si presentano in ottimo stato, avendo una magnifica fioritura e adesso presentano un gran numero di piccoli frutti (sfioritura completata totalmente). Purtroppo oggi ed ieri abbiamo avuto condizioni climatiche molto piovose con temperature sui 12-19 gradi. Dopo la pioggia, è consigliabile ritrattare con poltiglia bordolese? Poi, per difenderli da possibili attacchi da cocciniglia bianca, bolla del pesco, ecc ecc è consigliabile usare dei prodotti preventivi? se si le sarei grato se me ne indicasse qualcuno ma rigorosamente per agricoltura biologia. Grazie mille
Tibiletti

Risposta dell'esperto

Inviato da Elena Tibiletti

In caso di precedenti infezioni fungine (bolla, corineo, ticchiolatura, antracnosi ecc.) è senz'altro consigliabile, in aprile, a sfioritura completamente avvenuta , e dopo piogge prolungate, effettuare nuovamente un trattamento con poltiglia bordolese, alle dosi indicate nell'etichetta del prodotto prescelto, non appena la vegetazione si è completamente asciugata e si preveda tempo asciutto per le successive 6 ore. Riguardo ai parassiti animali come le cocciniglie, è possibile un trattamento preventivo con olio bianco estivo (non invernale, che durante la bella stagione ha un'azione troppo accentuata e può causare problemi di tossicità sulle piante). A seconda del prodotto commerciale scelto, è possibile miscelare i due trattamenti oppure no: in questo secondo caso è bene lasciar passare una settimana tra l'uno e l'altro. Controllare sempre che in etichetta del prodotto commerciale scelto sia presente la dicitura "ammesso in agricoltura biologica".

CRESCIAMO INSIEME
CERCA NEL PORTALE
LA RIVISTA