Video in primo piano
PONI UNA DOMANDA
FAQ
People
parassiti insalate invernali
Inviato da Michele il 30-10-2013 19:29
Abito in provincia di Torino. Fine agosto ho piantato delle insalate invernali distanza 30x30. Si sono sviluppate molto bene, sono sotto serra arieggiata (forse un po troppo vicine le une alle altre). Da alcuni giorni ho notato che alcune piante presentano foglie esterne appassite e quelle alla base annerite e umide. Il terreno sotto queste foglie presenta come una leggera muffa bianca asciutta. E' possibile curarle senza usare prodotti troppo nocivi, essendo l' orto per produzione familiare? Grazie. Michele
Tibiletti

Risposta dell'esperto

Inviato da Elena Tibiletti

Se le insalate sono a cespo e non da taglio, la distanza è troppo ravvicinata, servivano almeno 40 cm sulla fila e 50 cm tra le file. Tenga la serra il più possibile arieggiata ed elimini subito le foglie danneggiate, nonché un altro giro di foglie basali; controlli almeno una volta a settimana le piante, eliminando sempre le foglie a contatto con il terreno (questa è una norma che vale sempre, anche in primavera-estate). Annaffi solo al bisogno, se il terreno è asciutto a 5 cm di profondità, e solo per scorrimento laterale. Se il problema (oidio o mal bianco) dovesse perdurare a distanza di 15 giorni, effettui un trattamento con un prodotto a base di zolfo, autorizzato sugli ortaggi e preferibilmente ammesso in agricoltura biologica (reperibile nei garden center), seguendo le indicazioni in etichetta.

CRESCIAMO INSIEME
CERCA NEL PORTALE
LA RIVISTA