Video in primo piano
PONI UNA DOMANDA
FAQ
People
Acacia
Inviato da Mario il 16-03-2014 09:30
Buongiorno, abito a Milano e mi hanno regalato un'ACACIA BAILEYANA PURPUREA di piccole dimensioni; l'ho riposta in un vaso. Quali sono le tecniche colturali adeguate per il mantenimento di tale specie? Grazie, Mario
Tibiletti

Risposta dell'esperto

Inviato da Elena Tibiletti

Acacia bayleiana 'Purpurea' è una mimosa, allevabile ad alberello (eliminando i polloni dalla base e lasciando un solo tronco) o ad arbusto, fino a raggiungere in terra i 4 m d'altezza, mentre in vaso non supera i 2 m. E' caratterizzata dal fogliame verde glauco-porpora, mentre la fioritura, in marzo, è quella classica in giallo. Coltivandola in vaso, questo deve avere grandi dimensioni (diametro o lato 24 cm per pianta alta 40 cm) e ogni anno in primavera va rinvasata in 1-3 misure in più a seconda della crescita nella precedente stagione, fino al massimo sopportabile per l'ingombro e la movimentazione. Il vaso deve essere in plastica. Utilizzi un terriccio universale oppure, meglio, una miscela di buona terra da giardino, torba e sabbia in parti uguali. Sul fondo del vaso il drenaggio deve essere perfetto. Durante la bella stagione le annaffiature devono essere regolari e abbondanti, ma solo dopo che il terriccio si è asciugato a 5 cm di profondità (inserisca la punta del mignolo per saggiarlo). Va concimata con un prodotto granulare a lenta cessione per arbusti da fiore, in febbraio, maggio e settembre. Tollera senza protezioni fino a 0 gradi; vivendo a Milano consiglio però ogni anno in novembre l'avvolgimento del vaso in plastica pluriball, il rialzo dello stesso da terra mediante un'assicella di legno e almeno un avvolgimento della chioma con tessuto non tessuto (anche di più se si prevedono temperature sotto i –5 °C.

CRESCIAMO INSIEME
CERCA NEL PORTALE
LA RIVISTA