Video in primo piano
PONI UNA DOMANDA
FAQ
People
Riorganizzazione giardino
Inviato da Patrizia il 03-08-2014 19:54
Image_fcd6f5c3
Desidero riorganizzare il giardinetto rettangolare di circa 100mq posto a sud e in località Gallipoli. ora esiste solo una aiuola in fondo e di fronte all'ingresso con piante aromatiche: rosmarino, menta, salvia e alloro. Il resto del giardino e tutto pavimentato, cosa che vorrei ridurre, unica e una bouganville addossata all'ingresso per creare ombra che si arrampica su un pergolato con sotto un grande tavolo. Mi piacerebbe creare una aiuola di piante succulente nella parte sud-est, cioè di sinistra ( vedi foto)dove il sole batte dal mattino sino al tramonto. E' meglio una aiuola? O vasi? Quali piante mi consiglia di mettere? Se si propende per l'aiuola come deve essere il terreno? grazie per la risposta, patrizia
Tibiletti

Risposta dell'esperto

Inviato da Elena Tibiletti

Partiamo dalla pavimentazione: essendo il giardino delimitato da alti muri, è vero che si mitigano eventuali venti, ma è anche vero che si rischia un effetto soffocante durante l'estate, accentuato appunto dalla pavimentazione continua e piastrellata. Eliminerei tutte le piastrelle e lascerei solo un quadrato centrale pavimentato, ma con doghe di materiale tecnico (resina mescolata a fibre di legno, es. Tecnodeck), che garantisce un effetto legno pressoché perfetto, abbinato alla resistenza a ogni tipo di insulto (meccanico o atmosferico) determinata dalla plastica, eliminando la necessità di manutenzione (verniciatura annuale) e riducendo anche la temperatura a livello di pavimentazione. Questa zona può convenientemente divenire il solarium, rialzato rispetto al fondo, se piace, oppure sullo stesso piano di campagna, ove appoggiare i lettini. Lungo i due lati a sinistra e a destra creerei due lunghe aiuole in piena terra, lasciando 1 m di spazio intorno al solarium, da pavimentare con lastre di pietra a spacco chiara di provenienza locale, anche ad opus incertum. In questo contesto è infatti impossibile pensare di far crescere l'erba del prato. Nelle aiuole laterali, a seconda delle esigenze di ombra, può mettere alberelli come limone, arancio, mandarino o clementine, pompelmo, cedro, melograno, fejioa, giuggiolo, corbezzolo, fico, fico d'India ecc. (per tutte la profondità dell'aiuola deve essere di 2 m, per dare loro lo spazio necessario allo sviluppo della chioma), oppure oleandri, oppure rampicanti per mascherare le murature come pandorea, clianthus, tecoma, passiflora ecc. (tutti in posizione molto soleggiata). Le piante succulente starebbero meglio sul lato dove il sole batta per 6 ore circa al giorno, per evitare bruciature da calore, possibili dato il contesto chiuso... Consiglio comunque di porle in piena terra, scegliendo esemplari già di una certa misura (almeno 40 cm d'altezza) per ottenere un effetto immediato ed evitare di schiacciarne qualcuno se molto piccoli. Quanto alla scelta delle specie, dipende dalla disponibilità del vivaio e dal gusto personale: mi limito a sconsigliare le agavi, per le quali serve molto spazio, e l'Aloe arborescens che tende a crescere eccessivamente e disordinatamente. Nell'aiuola esistente, già dedicata alle aromatiche, aggiungerei un mirto (dalle cui drupe si ricava il famoso liquore sardo) e diverse piantine di timo addossate fra loro a fare una piccola macchia, nella parte a destra ancora libera.

CRESCIAMO INSIEME
CERCA NEL PORTALE
LA RIVISTA