Video in primo piano
PONI UNA DOMANDA
FAQ
People
mirtilli con necrosi fogliari
Inviato da paolo il 10-05-2015 23:15
Mirtillo_5aadb31b
buongiorno, ho fatto un esperimento in un terreno sabbioso con ph 6,8 e calcare attivo nullo cercando di renderlo acido abbastanza per poter coltivare dei mirtilli. è un campo di 300 m circa. l'acidificazione è avvenuta spargendo zolfo ventilano (80 kg) segatura (5 q) e torba (5q). il problema che si pone sono macchie necrotiche che portano la pianta a spogliarsi di quasi tutte le foglie. c'è da dire che ho distribuiti circa una settimana fa del solfato ammonico, (una manciata per pianta), ma non credo possa essere quello il problema. le piante hanno un anno e non so a cosa imputare il problema. vi ringrazio in anticipo. saluti Paolo
Tibiletti

Risposta dell'esperto

Inviato da Elena Tibiletti

L'ideale per la coltivazione del mirtillo è un pH 5,5. Un pH 6,8 indica un terreno neutro-alcalino, assolutamente inadatto alle acidofile anche dopo correzione (l'azione di dilavamento porta sempre a una neutralizzazione delle correzioni e a un ripristino del pH iniziale. Anche l'assenza di calcare attivo non è significativa, perché comunque aumenta la flocculazione dei colloidi, con minor disponibilità per le radici.

Ciò premesso, la correzione apportata è stata eccessiva ed è la causa dell'imbrunimento fogliare, che passerà quando l'acidificazione sarà in via di esaurimento (esponendo però in seguito le piante a una progressiva alcalinizzazione). In aggiunta le dosi impiegate non sono corrette: di zolfo ventilato andavano impiegati 10-15 g/mq, di torba (preferibilmente bionda) 3 kg/mq. Quanto alla segatura, andava bene solo se ricavata da lavorazione di Conifere, in dose di 4 kg/mq. E comunque non distribuiti tutti insieme.

CRESCIAMO INSIEME
CERCA NEL PORTALE
LA RIVISTA